VERSO LA DIGITALIZZAZIONE, UN PROCESSO RIVOLUZIONARIO, CON TANTE  OPPORTUNITA'

Analisi a tutto campo, nel Quarto Meeting delle Professioni.
Roma - Dalla digitalizzazione al reddito di cittadinanza, tecnici e politici a confronto nel Meeting della Federazione Italiana Tributaristi.

Si è svolto, il 2 ottobre, presso l’Auletta dei Gruppi Parlamentari a Roma, il Quarto Meeting delle Professioni della Federazione Italiana Tributaristi, che ha quale tema “Verso la digitalizzazione. Un processo rivoluzionario con tante opportunità”.

“Com’è nella tradizione del Meeting delle Professioni – ha dichiarato Arvedo Marinelli, Presidente della Federazione Italiana Tributaristi – abbiamo alternato in mattinata tavoli tecnici ad interventi politici, per sviscerare il tema odierno, quello di un percorso verso la digitalizzazione avviato che non deve, a nostro avviso, diventare un ulteriore fardello per i contribuenti ed un motivo di ulteriore complessità per gli addetti ai lavori”.

Dopo il saluto del Presidente della Federazione Italiana Tributaristi Arvedo Marinelli nonché Presidente ANCOT e dei Presidenti ANCIT Luigi Pessina e ATI Enrico Peruzzo, partendo dallo stato dell’arte sulla digitalizzazione si è dibattuto su regime forfettario, flat tax, fino ad arrivare alla questione della pace fiscale, che come affermato dal Presidente dell’A.N.CO.T Service Celestino Bottoni deve tener conto del fatto che “il 70% dei contenziosi italiani è nella fascia fino a ventimila euro, con una grande mole di lavoro ma una bassa incidenza sul totale del valore economico dei contenziosi”, il che rende indispensabile, secondo il Presidente Marinelli, “potenziare la mediazione, spostandola al di fuori dal momento del contenzioso e cercando la pace fiscale prima della lite”.

Il tema della semplificazione è stato ampiamente trattato, nel suo intervento, dall’Onorevole Raffaele Trano, membro della VI Commissione Finanze. “L’Italia aveva bisogno – ha dichiarato l’onorevole Trano – da almeno quindici anni di un provvedimento corposo sulla semplificazione. Noi dobbiamo cercare di alleggerire il rapporto tra fisco e contribuenti. La settimana scorsa in Commissione Finanze abbiamo presentato la proposta di legge 1074 che è una riforma che va a toccare vari ambiti del settore fiscale e tributario. Noi ci stiamo innanzitutto impegnando ad ascoltare le associazioni di categoria, perché da loro vengono dei suggerimenti, necessari per realizzare un buon provvedimento. Uno degli obiettivi è quello di dare ai cittadini ma anche agli operatori, attraverso la semplificazione, meno adempimenti e più tempo e più risorse alle imprese, le quali non devono perdersi dietro ad una burocrazia lenta che ha rallentato la crescita del Paese. In quest’ottica è importante una sinergia con le associazioni di categoria, siamo a disposizione per ascoltare qualsiasi contributo possano dare”.

Sono intervenuti anche l’Onorevole Felice Mariani, della VI Commissione Cultura – Sport ed il Senatore Pierpaolo Sileri, Presidente della XII Commissione Sanità. “Quando si parla di digitalizzazione, soprattutto nella sanità – sostiene il Senatore Sileri – non mi piace la parola “sfida”. Noi siamo indietro nella digital health, ma un processo progressivo e naturale di digitalizzazione ci permetterebbe di risparmiare sette miliardi di euro all’anno, pensiamo a percorsi diagnostici più efficienti, allo sviluppo della telemedicina, all’ottimizzazione e razionalizzazione degli acquisti”.

Il moderatore della mattinata, Isidoro Trovato, Caporedattore Economia del Corriere della Sera, ha poi chiesto all’Onorevole Andrea Mandelli, Coordinatore Nazionale delle professioni di Forza Italia ed al Senatore Maurizio Gasparri, Presidente Commissione Senato Garanzie un’opinione sulle riforme fiscali e su temi come flat tax e reddito di cittadinanza. Secondo l’Onorevole Mandelli, “manca nell’attuale governo una visione complessiva delle possibilità”, per l’Onorevole Gasparri “la pace fiscale è un condono, ce ne sono stati altri in passato e dunque bisogna aspettare per dare un giudizio. Sulla flat tax siamo aperti, di certo sarà importante sostenere la professionalità di chi, come i tributaristi, svolge un ruolo di intermediazione”.
Il ruolo dei tributaristi e l’importanza del fatto che siano costantemente protagonisti dei tavoli di lavoro per poter dare il loro contributo è stato ribadito con chiarezza dal Presidente FIT Marinelli al Presidente del CNEL, Professor Tiziano Treu.

“Il CNEL è stato in passato la “casa” di tutte le professioni – ha ricordato il Presidente Marinelli– e sono convinto del fatto che tornerà a svolgere questa importante funzione anche grazie alla Consulta. È passato un anno da quando, proprio al Meeting, il professor Treu annunciò la creazione di una Consulta e, ad un anno di distanza, chiediamo con forza di essere presenti in questo gruppo di lavoro, siamo più di tre milioni di professionisti e poiché il CNEL ha potere propositivo, la presenza dei tributaristi può dare più forza alle nostre proposte, fatte attraverso l’organismo presieduto dal Professor Treu. Vorremmo assicurare ogni contributo possibile, sempre nel rispetto delle funzioni e delle competenze. Questo avverrà quando la Consulta ci chiederà di partecipare, aspetto che ritengo importante data l’esperienza professionale di cui la nostra Federazione ed il Colap sono portatori”.

Il Pro Rettore dell’Università Politecnica delle Marche, Gian Luca Gregori, nel suo intervento ha ricordato che “lo studio 4.0 sarà chiamato ad operare in un nuovo ambiente competitivo. I tributaristi quotidianamente sono alle prese con le mutate esigenze della clientela che domanda con pretese maggiori. È necessario passare dalla logica dell’adempimento alla logica della soluzione. In questa fase è necessario considerare come i clienti siano alla ricerca di “soluzioni”, non più solo servizi. Non si vende un prodotto/servizio, ma la capacità dello studio di risolvere i problemi dei suoi clienti. Si deve quindi capire che cosa rappresenta valore per il cliente, per creare e consegnare valore”.

Al Meeting sono intervenuti anche, inviando un messaggio, Elisabetta Trenta, Ministro della Difesa, l’Onorevole Ignazio Abrignani, già Vice Presidente Commissione Industria della Camera, l’Onorevole Carla Ruocco, Presidente VI Commissione Finanze con un videomessaggio e l’Onorevole Fabio Rampelli, Vice Presidente camera dei Deputati.
Dopo pranzo, si è parlato di “Rappresentanza e assistenza dei contribuenti” con il membro dello Staff Relazioni Istituzionali del Dipartimento di Certificazione e Ispezione di Accredia, Lorenza Guglielmi, con la dottoressa Emiliana Alessandrucci presidentessa CoLAP ed Anna Rita Fioroni di Confcommercio Professioni.


Allegati:

Scarica il Programma
Dispense Prof. Gian Luca Gregori: Lo Studio 4.0 in un nuovo ambiente competitivo


Saluto On.le Carla Ruocco:

VERSO LA DIGITALIZZAZIONE, UN PROCESSO RIVOLUZIONARIO, CON TANTE OPPORTUNITA'
Buongiorno, vorrei essere lì con voi ma impegni istituzionali non mi consentono di partecipare al 4° Meeting delle Professioni.
Ci tengo a far sentire la mia presenza, a questo convegno organizzato dalla Federazione Italiana Tributaristi, perché mi sta a cuore il lavoro professionale che viene svolto delle persone che sono costantemente a contatto con i contribuenti. 
Un grandissimo saluto a tutti i partecipanti e agli organizzatori, con l’impegno di vederci quanto prima.
Carla Ruocco


Foto:


Rassegna stampa:

Italia Oggi FIT del 02/10/2018 (online)
Il Giornale delle Partite IVA (online)
Il Dubbio (online)
La Repubblica del 02/10/2018

Perché associarsi all'A.N.C.O.T?

Informazioni previste della Legge 4/2013
 
Sportello del Cittadino
 

Chiamaci

Per contattarci chiama il numero unico A.N.C.O.T.

0735 568320

Servizio TUTTOQUESITI

Tributarista 3.0

Pronto A.N.C.O.T

Clicca qui per inviarci tutti i tuoi quesiti di natura fiscale

 Servizio Gratuito

Login Associati

Carrello Acquisti

Cerca nel sito

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner acconsenti all’uso dei cookie.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy